Quando acquistiamo una casa in un palazzo che non sia di nuova costruzione, prima di ristrutturare sostituendo la vecchia pavimentazione, è buona norma controllare cosa si nasconde sotto il pavimento, e in molti casi possiamo rimanere davvero stupiti, riportando alla luce antiche mattonelle, che con l’adeguato restauro, possono farci risparmiare tempo e denaro e diventare un elemento di pregio della nostra abitazione. Un esempio sono i pavimenti in graniglia, tipiche del periodo liberty italiano. Ma come possiamo riconoscerli?

Pavimenti in Graniglia di marmo antica

Tipici della fine dell’800, le marmette in graniglia nascono con l’avvio della rivoluzione industriale, che aveva importato e diffuso l’utilizzo del cemento anche in Italia e che in seguito venne impiegato dagli artigiani veneziani per rielaborare il classico pavimento alla veneziana, in voga nel medioevo, e che utilizzava marmo e calce ridotte in piccoli pezzi.

Le mattonelle in graniglia antica hanno, in genere una misura di 20×20 cm e si trovano spesso in forma esagonale, un disegno tipico, perché decorativo e allo stesso tempo facile e veloce da mettere in posa. Se abbiamo la fortuna di ritrovare sotto la nostra pavimentazione questa tipologia di mattonelle, possiamo rivolgerci a professionisti che sappiano prendersene cura e riportare alla loro naturale bellezza. Grazie a trattamenti specifici e prodotti dedicati, infatti, oggi riusciamo a eliminare anni di incuria e pulizia errata, per far rivivere la bellezza della pavimentazione in graniglia.

Marmette in graniglia per una casa moderna

Queste pavimentazioni natiche possono essere armonizzate anche all’interno di abitazioni moderne.

Per esempio, un’idea usata spesso dagli architetti, è quella di integrare marmette con parquet antichi o invecchiati chimicamente. L’effetto è sorprendente e di sicuro impatto, perché dona alla casa un aspetto sofisticato che si coniuga alla perfezione anche con arredamenti lineari e moderni. Inoltre, il contrasto tra i colori tipici delle graniglie antiche,(rosso, nero e ocra ed arancione), il gioco di esagoni e il legno naturale invecchiato rendono l’ambiente caldo e accogliente.

Anche per quanto riguarda la pulizia questi pavimenti, dopo un accurato recupero, possono essere trattati con estrema facilità. Infatti, per la corretta pulizia delle marmette è sufficiente pulire la pavimentazione con sapone neutro, e dopo un’attenta asciugatura, passare un sottile strato di cera. In conclusione, tamponare bene con un panno oppure con una lucidatrice. I pavimenti saranno brillanti , igienizzati e non ci saranno tracce di aloni o macchie oleose.

Villani, recupero pavimenti antichi

Villani è una realtà specializzata nel recupero di pavimenti antichi, completi d’arredo e mattoni antichi, presente sul territorio senese.

Villani-materiali di recupero, offre servizi di ristrutturazione di pavimentazioni antiche tramite moderne tecniche e utilizzando i migliori prodotti per restituire l’antica bellezza a questi capolavori di artigianato. Inoltre, Villani può supportarti nelle tue scelte di ristrutturazione e arredamento fornendoti un team professionale composto da architetti e progettisti, che ti aiuteranno a scegliere la soluzione migliore e valorizzare al massimo la tua casa.

Per visionare il vasto catalogo di Villani Materiali di Recupero ed avere più informazioni sui prezzi e i pavimenti antichi in vendita, contattaci subito, oppure visita il nostro sito!

English EN Français FR Italiano IT Русский RU