La sabbiatura è uno dei metodi più sicuri per la pulizia di Pavimenti in cotto, rivestimenti in marmo e pietra, legni pregiati, porticati o muri in mattoni antichi. Sono elementi che rendono preziose le nostre abitazioni, per questo è importante prendersene cura nella maniera più adeguata. Questi materiali di pregio sono, per loro natura, soggetti all’usura del tempo, agli agenti atmosferici e alla sporcizia, che ne intaccano la bellezza originale.

E spesso, le normali tecniche di pulizia di tali elementi risultano inefficaci, molto difficoltose, e alle volte addirittura impossibili da praticare. Per riportare all’antico splendore questi elementi non bastano, quindi, i semplici detergenti comuni, mentre quelli più aggressivi oltre a non essere efficaci, rischiano di rovinare in maniera permanente i materiali, peggiorando ancora di più la situazione.

Utilizzando prodotti chimici, poi, si rischierebbe di intaccare definitivamente il materiale trattato, rendendolo praticamente irrecuperabile. Allora, come fare per risanare e ristrutturare al meglio i nostri rivestimenti rovinati? La soluzione proposta dai professionisti del settore è un particolare trattamento chiamato sabbiatura. Vediamo meglio di cosa si tratta.

La sabbiatura, come funziona?

La sabbiatura, come suggerisce il nome stesso, è un trattamento a base di agenti abrasivi, come la sabbia, appunto, che vengono soffiati ad alta pressione sulle superfici. Attraverso questa azione meccanica, si eliminano con facilità sporcizia e impurità varie, ma anche i muschi sedimentati e persino le deturpanti scritte a vernice spray. Il materiale su cui si lavora viene così riportato a vivo e può essere ristrutturato a seconda delle esigenze.

Quando si trattano con questa tecnica le pavimentazioni esterne, ad esempio marmo, granito o pietra, la sabbiatura rende questi materiali ruvidi dandogli particolare qualità “antiscivolo”. Inoltre, attraverso la sabbiatura, sarà possibile rendere nuovamente omogenea la pavimentazione, eliminando piccoli dislivelli e rendendo il materiale più uniforme. Basterà poi un semplice getto d’acqua per una pulizia efficace e per riportare la superficie al suo aspetto originale.

Un sistema per ogni superficie

Uno dei vantaggi principali della tecnica della sabbiatura è che questa può essere applicata con successo su praticamente ogni tipo di superficie. Esistono, infatti, diversi sistemi di sabbiatura, che si adattano alle tipologie di materiali più disparati. Rivolgendosi a professionisti preparati, sarà semplice valutare quale fra le metodologie di sabbiatura è più adatta al caso.

Per eliminare gli strati di vernice dal legno, per esempio, sarà necessario utilizzare un tipo di sabbia dalla granulometria bassa e una pressione molto leggera, così da imprimere un’azione più delicata che non finisca per rovinare il materiale. Il trattamento per il legno risulta così più leggero, ma restituisce, con facilità, risultati impeccabili su tutti gli elementi lignei, riportando a nuovo, vecchie travi in legno, intarsi e antichi portoni.

Anche nel caso dei mattoni antichi si utilizzerà una metodologia poco aggressiva, una microsabbiatura che non rischia di rovinare il mattone, ma che riesce a riportare alla luce l’antica bellezza, dando all’elemento tratto l’aspetto originario, risanando i danni del tempo. Grazie alla rapidità di applicazione, questa tecnica è particolarmente adatta alla ristrutturazione delle grandi facciate con mattoni vista, come le suggestiva mura di antichi cascinali, ville e castelli.

English EN Français FR Italiano IT Русский RU